Category

News

Il 7 Aprile La “100 Torri”

E’ fissata per la prima domenica di aprile la “Maratonina 100 Torri. Il tradizionale appuntamento di primavera per podisti ed amatori è giunto alla 45a edizione e si disputerà domenica 7 aprile. La partenza, come al solito, nella splendida cornice di Piazza del Popolo Di Ascoli Piceno.

L’evento organizzato dall’ASA, ereditato da “Li Precise”, gruppo storico del podismo amatoriale Piceno, rappresenta ds 45 anni una tappa importante per tutti coloro che  vogliono misurarsi con le proprie capacità o, più semplicemente, per chi vuole trascorrere una giornata di primavera nel segno dell’attività fisica.

Appuntamento, dunque, a domenica 7 aprile 2019, in “Piazza” con partenza della gara alle ore 9.00.

Vai alla pagina

On line l’archivio fotografico storico

I FAVOLOSI ANNI ’70

Archivio fotografico Ficerai

E’ pubblicata una photogallery  composta da una serie di raccolte di immagine relative ad atleti, personaggi, gare ed eventi realizzate agli inizi degli anni ’70 dal prof. Valentino Silvestri. L’archivio, donato all’ASA dalla famiglia, è stato sottoposto a processo di digitalizzazione da Massimo Botti e a processo di restauro digitale da Mauro Ficerai.

Il prof. Valentino Silvestri è stato, oltre che insegnante e Preside, anche un fotografo appassionato di atletica leggera. La sua passione lo ha portato spesso a frequentare i campi di atletica leggera riprendendo e fissando su pellicola importanti momenti della vita dell’atletica ascolana ed in modo particolare quella dell’ASA.
L’archivio si compone di scatti, talvolta non perfetti tecnicamente ma vengono comunque pubblicati per il loro valore affettivo e storico.
In seguito, man mano che il processo di restauro verrà completato verranno pubblicate ulteriori raccolte.

Mauro Ficerai

Vai alla photogallery

Simone Comini Campione Italiano ai Campionati Invernali di Lanci

Simone Comini sul podio dei Campionati Italiani di laanci invernali

Lucca, 24 Febbraio 2019.
Questa mattina a Lucca, nel corso della finale del Campionato invernale di lanci, che si è svolto presso il campo Moreno Martini di Lucca, Simone si è imposto praticamente fin dalla prima serie di lanci quando, con un lancio di 64,20, ha messo subito in chiaro chi fosse il primo pretendente al titolo.
Splendida affermazione di Simone Comini ai campionati italiani di lanci invernali. L’atleta dell’ASA ha stabilito questa mattina il suo primato personale nel giavellotto promesse lanciando a m. 68,40 di quasi 2 metri più lungo del suo precedente di 66,62 ottenuto a Rieti nel 2016.
Già al sicuro l’affermazione al secondo lancio quando il suo giavellotto torna sulla terra percorrendo una parabola che dice 68,15. Lontani gli avversari. Al terzo turno di lanci si migliora ulteriormente. Questa volta di pochi centimetri: 68,40. Personale e titolo italiano. Ma non basta. Dei tre lanci che restano due sono ancora superiori a quello che è valso la seconda piazza: 66,16 e 65,78.
Una serie davvero importante che dimostra dello stato di grazia di Comini.
Torna così ai livelli che gli compete dopo aver attraversato, fra diversi infortuni, la scorsa stagione.
Grande soddisfazione in tutto l’ambiente che torna ad un successo importante dopo qualche tempo. Soddisfazione rappresentata dal presidente Prof. Antonio Brutti che si dice emozionato per questo successo che ripaga l’atleta e tutta la società dei grandissimi sacrifici fatti.
Nella stessa manifestazione da segnalare il quinto posto di Davide Caputo (52,90) e l’ottavo di Leonardo Viozzi (48,59) nel martello promesse e il settimo di Orges Hazisllari nel martello giovanile (57,07).

Corso in Management dello sport: Partnership fra “IIS Mazzocchi-Umberto I” – ASA Ascoli

Nei giorni scorsi è stato siglato l’accordo partnership fra l’Istituto d’Istruzione Secondaria “Mazzocchi-Umberto I” di Ascoli Piceno e l’Asa Ascoli.

L’accordo prevede una collaborazione nell’ambito di una rivisitazione curriculare del corso Amministrazione Finanza e Marketing (AFM) già operativo nel Plesso “Umberto I” dell’Istituto che intende ampliare la propria offerta formativa istituendo un corso AFM ad orientamento “Management dello sport”.

Tale miglioramento dell’offerta prevede l’introduzione nei programmi curriculari, del corso, di contenuti che orientano il corso verso competenze nell’ambito dell’organizzazione e della gestione delle imprese sportive.

La collaborazione si realizzerà attraverso la condivisione di specifiche competenze e di definizione dei programmi formativi di interesse del settore economico-sportivo.

L’ASA Ascoli entra così a far parte di un pool dei più importanti soggetti della realtà sportiva locale con l’intento di rafforzare la connessione tra scuola e territorio.

Scarica il volantino

Koutiki campione Europeo nei 100 e nella 4×100

Ruud Koutiki sul podio dei m.100

Parigi: 2 medaglie d’oro e 2 d’argento per Ruud Koutiki agli Europei INAS di atletica leggera con 4 primati italiani. Premiato anche come miglior atleta dei campionati europei.

Torna con due medaglie d’oro di campione Europeo e due d’argento appese al collo Ruud Koutiki da Parigi dove si sono disputati i 9° Campionati Europei di Atletica Leggera INAS, riservati ai paratleti con disagio intellettivo.

Le ha conquistate disputando una serie di gare impeccabili che lo hanno portato anche a ritoccare quelli che erano i primati nazionali dei 100 e dei 200 che già gli appartenevano.

Giovedì 19 luglio allo stadio parigino di Charlety nella finale di 100 conquista il suo primo oro disputando una gara di grande progressione con fase lanciata eccellente chiudendo in 11”12 (NRI precedente Koutiki 11”13). Solo l’altro azzurro, Raffaele di Maggio, riusciva a rimanere nella scia chiudendo in 11”33.

Passata un’ora va in scena la 4×100. La staffetta italiana è competitiva e rispetta appieno le attese dello staff tecnico guidato dal prof. Mauro Ficerai, Referente Tecnico Nazionale per l’Atletica leggera. Parte da favorito il quartetto composto da Gaetano Schimmenti, Ruud Koutiki, Mario Bertolaso e Raffaele di Maggio e nonostante qualche incertezza nei cambi taglia il traguardo in 44”43 (NRI) davanti a Spagna e Portogallo.

Venerdì 20 luglio è il giorno dei 2 argenti. Il primo nei 200. Una gara straordinaria. Partenza ottima con una buona accelerazione in curva lo porta a presentarsi sul rettilineo appaiato al favorito francese Kouakou che, a quel punto prende un leggero vantaggio, negli ultimi 35 metri Koutiki recupera, man mano, e taglia il traguardo con soli 4 centesimi di ritardo rispetto al transalpino. Tempo sorprendente (22”34) (NRI che risaliva al 2014 e abbassato di 41 centesimi).

Due ore dopo, la staffetta 4×400 (Di Maggio, Bertolaso, Koutiki, DienG) regala agli azzurri e a Ruud un ennesimo sorriso. Ancora medaglia d’argento. Una staffetta omogena con cambi fluidi e senza intoppi chiude in 3’30”05 (NRI). Nulla da fare contro lo strapotere della Russia che chiude in 3’25”, ma la giovane età del gruppetto azzurro fa ben sperare per il futuro. Terza piazza per il Portogallo

Ruud che, pur disputando la finale paralimpica dei 400 a Rio 2016, dal 2014 non centrava una medaglia internazionale. A Parigi, nei giorni scorsi, ha ritrovato la migliore condizione, minata in questi anni da una serie di piccoli infortuni che ne ha compromesso per lungo tempo la continuità nei risultati.

L’atleta ascolano di origini congolesi, allenato da oltre 10 anni dal prof. Mauro Ficerai, gareggia per l’Asa Ascoli e, per l’attività paralimpica, con l’Anthropos di Civitanova Marche del presidente Nelio Piermattei.

Cadetti dell’ASA sugli scudi con due titoli regionali

Festa di sport al Palaindoor di Ancona per la Coppa Giovani. Un evento unico nel suo genere, dedicato a cadetti (under 16) e ragazzi (under 14) con in palio i titoli regionali e più di mille atleti-gara provenienti anche da altre regioni: Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e San Marino, oltre alle Marche.

Cadetti dell’ASA sugli scudi con due titoli regionali conquistati e belle prestazioni individuali e di squadra.

Lorenzo Agostini si aggiudica il titolo di campione regionale nei 60 hs correndo in 8”62 che migliora la sua precedente miglior prestazione di 8”72 ottenuto ad inizio mese nel corso de “Ai confini delle Marche”. Partenza molto rapida e passaggi ancora un po’ macchinosi. Bisogna però considerare che è alla sua terza esperienza sulla distanza.

Agostini si ripete poco dopo nei 60 piani. Vince ancora una volta il titolo di campione regionale pur giungendo terzo (il primo ed il secondo sono di fuori regione). Corre in 7”52. Un po’ distante dal 7”44 realizzato alla prima uscita stagionale. Anche qui buono lo spunto dal blocco ma poi non riesce a distendersi e a trovare la giusta decontrazione per una fase lanciata che dovrebbe essere alla sua portata.

Ottimi progressi per il giovanissimo Lorenzo Travaglini che si migliora abbondantemente nei 60 (7”96) e nei 200 (26”09) e dando l’impressione di avere importanti margini di crescita.

Al Pesonal Best ancora una volta Ilenia Angelini nei 60 piani. Continuo il suo progresso che l’ha vista migliorarsi di gara in gara. 8”07 il suo tempo. Prestazione di tutto rispetto anche in previsione di distanze un po’ più lunghe. Sicuramente potrà meglio esprimersi negli 80 e forse nei 300.
Non straordinaria la sua partenza ma la fase lanciata è buona. Come d’altro canto la sua struttura fisica, in qualche modo le impone. Finisce terza con soddisfazione del suo tecnico Walter Cantalamessa.

Sempre nei 60 progresso complessivo delle ragazze che corrono in: Marika di Lullo 8”73, Chiara Rociola 8”86, Ashley Varagnolo 8”88 e Ilaria De Angelis 9”45 alla sua prima esperienza fra le cadette.

Nei 200 Sabrina Salvatori si conferma sui suoi tempi 27”69. Quarta ma vicecampionessa regionale per la presenza di atlete fuori regione. Sabrina ha un ottimo avvio e corre molto bene per 150 metri a qual punto la fatica le impedisce di correre con le sue normali cadenze.
Nella stessa gara Bianca Albertini abbassa il suo limite personale portandolo a 28”05 destando un buona impressione per l’autorità con cui ha corso. Anche Chiara Rociola va al personale, scende sotto i 30”00 e ferma il crono a 29”87.

Sarebbe stata un’ottima prova anche quella della staffetta 4×200 (Di Lullo, Albertini B., Albertini A., Angelini) che giunge prima al traguardo ma viene squalificata per una millimetrica infrazione di corsia. Peccato perché anche i riscontri cronometrici parziali avevano fatto presagire una prestazione di tutto rispetto nonostante il forfait dell’ultimo minuto della Salvatori. Ottime tutte le frazioni ma desta favorevole impressione la Angelini che corre 150m impeccabili. Paga qualcosa nel finale ma mantiene a distanza le avversarie.

L’ASA aderisce a “M’illumino di meno”

L’ASA Ascoli chiede a tutti i propri tesserati di aderire, promuovere e diffondere presso le proprie scuole, associazioni, luoghi di lavoro ecc…  a M’Illumino di Meno (www.milluminodimeno.rai.it), la più grande campagna di sensibilizzazione radiofonica sui temi del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, collegata alla famosa trasmissione Caterpillar di Rai Radio2.

Continue Reading